Dj Borghetti

Nome di punta delle ultime tre stagioni del mitico Rolling Stone, lo storico tempio del rock milanese, Fabio Borghetti può contare su una formazione professionale alquanto versatile, che passa dal rock, attraverso contaminazioni multiple, per arrivare alle ultime tendenze della scena internazionale, seguendo un gusto libero da preconcetti e limitazioni. Un passato da cantante con una rock band, un presente da giornalista e critico musicale, e alcune collaborazioni con il mondo della radio, sono le sue esperienze più importanti. Eclettismo è la parola d’ordine dei suoi d.j set. Non poche le collaborazioni trasversali in ambiente musicale, in particolare con la formazione sperimentale di musica elettronica del Conservatorio di Como, “Elettrosensi”, con la quale, nel maggio 2002, è stato protagonista, al centro culturale Candiani di Mestre, della rappresentazione multimediale “Ancora un incendiario?”. Un opera del M° Giovanni Cospito, per laptop, violino elettronico, violoncello elettronico, tastiere, percussioni, d.j., proiezioni e voce recitante.

DJ-Borghetti

Nel 2004 ha esordito come guest, alla consolle del King’s Club, esclusivo dance floor del prestigioso Badrutt’s Palace Hotel di St Moritz, ma in passato si è esibito anche alla consolle del club del Hotel Villa D’Este, a Cernobbio, sul Lago di Como. E’ stato, inoltre resident d.j all’Arena di Mendrisio (CH), dove ha ideato l’allestimento musicale di un evento moda per l’accademia di Hugo Boss. Musica e fashion sono un connubio attraverso il quale il dj riesce ad esprimere al meglio la sua verve da “sound designer” che vanta collaborazioni con lo stilista Domo Adami, e alcuni lounge & dinner set per note firme del mondo moda. Tra i locali che lo hanno visto protagonista negli ultimi anni anche il Land (già Land of Live e Land of Freedom) di Legnano/Castellanza. Al Rolling Stone, location dalla storia trentennale dalla quale sono passati i più grandi nomi del rock italiano ed internazionale (dai R.e.m. a Ligabue, da Lou Reed a Vasco Rossi, fino al recente stop dovuto ad un cambio di destinazione immobiliare), Borghetti ha avuto modo di esibirsi dopo gli show di artisti come Baustelle, Calexico, Afi, Tiromancino, Airborne, e altri importanti nomi della scena alternativa di questi anni. Nell’estate 2011 è stato alla consolle dell’area rock del Papaya Beach Club, l’estivo Alcatraz/Rolling Stone, all’Idroscalo di Milano. Tra i suoi progetti più recenti un dj set tutto costruito attorno allo stile musicale delle colonne sonore dei film del regista Quentin Tarantino, “Tarantino Unchained dj set”, e la collaborazione con Il Rolling Stone Cafè & Restaurant di Sanremo (Im) , emanazione dello storico locale milanese.

Dj-Fabio
Fabio-Borghetti